Pin It

Differenze e peculiarità
nel counseling e nelle relazioni d'aiuto

LA RELAZIONE DI AIUTO COSTITUISCE LA MATRICE COMUNE  DI AVVIO E DI MANTENIMENTO DEL PROCESSO EVOLUTIVO DI CAMBIAMENTO E TRASFORMAZIONE NEL COUNSELLING E NELLA PSICOTERAPIA ATTRAVERSO:

  • LE SUE CARATTERISTICHE DI RISPETTO, CONFIDENZIALITA’,  ACCOGLIENZA, FIDUCIA
  • IL FOCUS SULLE  RISORSE DELLA PERSONA E SULLA SUA  POTENZIALITA’ ESPLORATIVA AL SERVIZIO DEL BENESSERE E DELLA QUALITA’ DELLAVITA;
  • LA SUA FUNZIONE DI CONTESTO INTERPERSONALE PARTECIPE, INTERESSATO, RASSICURANTE E STIMOLANTE IN CUI SVILUPPARE UN ATTACCAMENTO MOTIVANTE;
  • LA METODOLOGIA DELLA COMUNICAZIONE  FACILITANTE EMPATICA, CON IL COINVOLGIMENTO COLLABORATIVO VERSO L’ADESIONE A OBIETTIVI CONDIVISI ALL’INTERNO DI  UN’ALLEANZA COMPATIBILE SINTONIZZATA;
  • LA PRASSI DI ADATTAMENTO DEGLI INTERVENTI ALLA SPECIFICITA’ SOGGETTIVA DELL’UTENTE/CLIENTE/PAZIENTE.

COUNSELLING, PSICOTERAPIA E RELAZIONE DI AIUTO

IL COUNSELLING

E’ UN PROCESSO RELAZIONALE CONDOTTO DA  UN PROFESSIONISTA CHE HA ACQUISITO E SVILUPPATO UN INSIEME DI TECNICHE, ABILITA’ E ATTEGGIAMENTI AGEVOLANTI  IL POTENZIALE REALIZZATIVO DI UN CLIENTE. IL COUNSELING COSTITUISCE  UN’OPPORTUNITA’ DI ESPLORAZIONE, SCOPERTA, CHIARIFICAZIONE DI MODI DI VIVERE PIU’ FRUTTUOSI E SODDISFACENTI

IL COUNSELLOR
ASSUME IL RUOLO DI COLUI CHE OFFRE IL SUO TEMPO , LA SUA ATTENZIONE INTERESSATA E PARTECIPATIVA E IL SUO RISPETTO AD UNA O PIU’ PERSONE TEMPORANEAMENTE IN CONDIZIONE DI DIFFICOLTA’, INCERTEZZA, TRANSIZIONE ESISTENZIALE, CRISI EVOLUTIVA O ACCIDENTALE.

IL CLIENTE
E’ COLUI CHE SCEGLIE DI CHIEDERE AIUTO, SOSTEGNO, ORIENTAMENTO.
AUMENTA LA SUA CONSAPEVOLEZZA, INVESTE PIU’ EFFICACEMENTE LE PROPRIE RISORSE VERSO I SUOI OBIETTIVI, BISOGNI, DESIDERI, MIGLIORANDO LA QUALITA’DELLA SUA VITA.
MANTIENE LA PIENA PADRONANZA DELLA PROPRIA LIBERTA’ E LA RESPONSABILITA’ NELLA SOLUZIONE DELLE PROPRIE DIFFICOLTA’.

LA PSICOTERAPIA CONSISTE IN UN PROCESSO INTERPERSONALE DI AIUTO SPECIFICO , CONSAPEVOLE E PIANIFICATO, VOLTO A INFLUENZARE DISTURBI DEL COMPORTAMENTO E SITUAZIONI DI SOFFERENZA  EMOTIVA, RELAZIONALE, MENTALE ATTRAVERSO STRUMENTI PRETTAMENTE PSICOLOGICI VERBALI E NON VERBALI.
LA RIDUZIONE SINTOMATOLOGICA E/O LA RISTRUTTURAZIONE DELLA PERSONALITA’ FANNO PARTE DI UN CONTRATTO PROGRESSIVO DI CAMBIAMENTO, CONCORDATO IN COMUNE.

LO PSICOTERAPEUTA E’ UN PROFESSIONISTA  CON UNA PREPARAZIONE SPECIFICA E UNA TEORIA DI RIFERIMENTO CON CUI LEGGE IL DISAGIO, ORIENTA E   SELEZIONA LE SUE SCELTE METODOLOGICO-TECNICHE.
ADATTA GLI INTERVENTI ALLE CARATTERISTICHE DEL SUO CLIENTE /PAZIENTE, DI CUI ACCOGLIE, SUPPORTA, CONTIENE E METABOLIZZA I CONTENUTI

IL CLIENTE/PAZIENTE CHIEDE AIUTO PER LA SUA SOFFERENZA PSICOPATOLOGICA; CONFIDA , ESPLORA, CHIARIFICA, CONFRONTA LE SUE DIFFICOLTA’, REGREDISCE PER RICOSTRURE E RIELABORARE  IL PASSATO

RELAZIONE DI AIUTO: RECIPROCITA’ CIRCOLARE  INTERATTIVA DI RAPPORTO CONTESTUALIZZATO, QUALITATIVO CHE COINVOLGE  DUE O PIU’ PERSONE (INDIVIDUI, COPPIE, FAMIGLIE). E’ FINALIZZATO AD ATTIVARE LE RISORSE DELL’UTENTE VERSO LA SOLUZIONE/GESTIONE DI UN PROBLEMA E SI CONCRETIZZA SIA NELL’AMBITO PROFESSIONALE PRETTAMENTE PSICOLOGICO E CLINICO, SIA  NELLE PROFESSIONI CHE IMPLICANO COMPETENZE DI AIUTO (MEDICO, AVVOCATO, INSEGNANTE, INFERMIERE, ECC.).

IL PROFESSIONISTA DELLA RELAZIONE DI AIUTO

- UTILIZZA CON PADRONANZA COMPETENZE TECNICHE  COMUNICATIVE E  RELAZIONALI (AGEVOLA,  OFFRE  APPOGGIO, COLLABORAZIONE, ASSISTENZA ALL’UTENTE IN DIFFICOLTA’)

-RICONOSCE ALL’ALTRO IL VALORE COME SOGGETTO E NUTRE PROFONDA FIDUCIA NELLE SUE CAPACITA’

- ESPRIME COINVOLGIMENTO, ATTENZIONE, RICONOSCIMENTO EMPATICO, MANTENENDO SALDI I SUOI CONFINI

-ADATTA IL PROPRIO INTERVENTO  ALLA SPECIFICITA’  DELLA PERSONA.

L’UTENTE ELABORA PROGETTUALITA’ E ATTUA COMPORTAMENTI COMPATIBILI CON LE SUE RISORSE.

 

Nel Counseling

IL CAMBIAMENTO

Nella psicoterapia

 

DESTINATARI

 

IO sufficientemente strutturato

Caratteristiche di personalità

IO conflittuale,

Individuo, coppia, famiglia, gruppo, organizzazioni, comunità

contesto

Individuo, coppia, famiglia, gruppo.

 

SETTING

 

Brevi, medio-brevi

Tempi di durata

Medio-lunghi

Specifico, focalizzato sulla sistuazione problematica

contratto

Progressivo, focalizzato sugli obiettivi di ricostruzione

Interventi di riflessione, comprensione ed evocazione

EMPATIA

Delucidazioni e interpretazioni empatiche

Centrata sulla motivazione all’adesione al compito/obiettivo

ALLEANZA

Centrata sul legame

Impegno coinvolgente

Attaccamento motivante

RELAZIONE

Intensa, di alto coinvolgimento,

Attaccamento riparativo correttivo

Autosplorazione focalizzata sul problema

funzione

Autoesplorazione di rilettura trasformativa del passato

Opzioni comportamentali e sperimentazioni interpersonali positive.

compiti

Azione creativa per lo sviluppo della funzione autoriflessiva e il consolidamento dell’identità.

relativa

dipendenza

sostenuta

Restituito nel Qui & Ora

transfert

Incoraggiato e consistente

Flessibile

Psicopedagogico, educativo Agevola scelte e decisioni

ATTEGGIAMENTO/RUOLO DEL PROFESSIONISTA

Flessibile

Dinamico, interattivo

Supporta, contiene, metabolizza

Promozione del benessere e della qualità della vita individuale e della comunità, prevenzione primaria e secondaria (proattiva e reattiva) dei comportamenti a rischio; supporto e orientamento; autonomia decisionale; training di abilità, apprendimento specifico; autoregolazione cognitivo-comportamentale; rilettura positiva della condizione esistenziale.

FINALITA’ DELL’INTERVENTO

Promozione del benessere e della qualità della vita individuale e della comunità, prevenzione secondaria

e terziaria;

riabilitazione e cura;

trasformazione ricostruttiva della personalità; autoregolazione affettivo-emotiva;

attraversamento della sofferenza, autoliberazione e competenza inconcia di funzionalmento.

 

TEMATICHE/CONTENUTI

 

Area dello stress, disagio esistenziale, crisi di sviluppo.

I sintomi

Area della psicopatologia; quadri sintomatologici semplici e complessi

Interpersonali-relazionali;

apprendimenti disfunzionali precoci, incompiutezza di passaggi evolutivi critici

Le problematiche

Intrapsichiche

Origini traumatiche, arresti dello sviluppo nel processo di separazione-individuazione

Assessment orientativo,

valenza descrittiva.

Il processo di monitoraggio e valutazione diagnostica

Multidimensionale,  progressivo, ciclico.

QUI & ORA

FOCUS

QUI & ORA e LA’ & ALLORA

 

METODOLOGIA PRATICA: GLI INTERVENTI

 

Calibrata sulle caratteristiche del cliente

La selezione

Calibrata sulle caratteristiche del paziente

Interpersonale,

relazionale;

rafforzativa delle difese dell’IO.

il livello dell’esplorazione

Interpersonale, relazionale intrapsichico;

vissuti regressivi e dinamiche inconsce

Gli schemi comportamentali, le azioni

Il target trasformativo

Il sistema di significati

Supportivo-motivazionale

La tipologia

Interpretativo - empatica

 

 

STRUMENTI E TECNICHE

 

Ascolto attivo;

infusione di fiduciosa aspettativa e speranza di cambiamento;

Comunicazione facilitante supportiva

Esplorazione evocativa della storiografia narrativa;evoluzione dal testo al discorso creativo.

Autoconsapevolezza emotiva nel QUI & ORA della relazione;

Esperienze correttive riparative

Strutturali, profonde;

riparazione del Modello Operativo Interno.

Schemi di comportamento disfunzionali;

convinzioni irrazionali

Confutazione

Automatismi ricorsivi emotivo-affettivi-relazionali  e cognitivo-comportamentali

Applicazione di tecniche a mediazione corporea e artistica per lo sviluppo dell’autosostegno consapevole.

Espressione e creatività

Applicazioni di ArteTerapia e terapie corporee per l’esplorazione regressiva e il superamento delle esperienze traumatiche precoci.

 

COUNSELLING E PSICOTERAPIA:
AREE  DI COMUNANZA  E   DI   DIFFERENZA

Rispetto, comprensione, fiducia;

comunicazione facilitante supportiva;

infusione di speranza.

RELAZIONE DI ACCOGLIENZA EMPATICA

Riparazione di modelli relazionali disfunzionali;

comunicazione evocativa, interpretativa.

Focalizzato

CONTRATTO

Progressivo

Sviluppo di una collaborazione verso obiettivi condivisi compatibili

ALLEANZA

Sintonizzazione/sincronizzazione relazionale; recupero delle rotture

Centrato sull’obiettivo di cambiamento

Finalizzato all’empowerment

SVILUPPO DI UN LEGAME DI ATTACCAMENTO MOTIVANTE

Intenso,

coinvolgente, riparativo

Feedback puntuali, precisi

AUTENTICITA’, CONGRUENZA, CREDIBILITA’ DEL PROFESSIONISTA

Spiegazioni e interpretazioni

Gestione del controtransfert

Per migliorare l’adattamento creativo

ATTEGGIAMENTO:

PRENDERSI CURA DELLA PERSONA

Per cambiare ricorsività disfunzionali di base

Dosaggio degli  interventi di supporto/appartenenza e libertà/ autonomia

ADATTAMENTO FLESSIBILE ALLE CARATTERISTICHE DEL CLIENTE

Sintonizzazione affettiva e sincronizzazione reciproca condivisa

Sviluppando una  positività realistica

ORIENTAMENTO ALLA QULALITA’ DELLA VITA E AL BEN-ESSERE

Attraversando la sofferenza

Le energie e gli investimenti vengono diretti verso il fronteggiamento di problemi, il cam- biamento di abitudini e comportamenti.

CONSIDERAZIONE DELLE RISORSE DEL CLIENTE E FIDUCIA NELLE SUE POSSIBILITA’ DI CAMBIAMENTO

La rilettura positiva e l’accesso alle risorse consentono l’accoglienza e il superamento  di ferite ed esperienze traumattiche precoci.

comments